La cooperazione tra UE e paesi mediterranei è fondata nel Processo di Barcellona, che è stato lanciato nel 1995 con la firma della Dichiarazione di Barcellona. La partnership è stata rinnovata dall'inaugurazione dell'Unione per il Mediterraneo, il 13 luglio 2008.

Unico e ambizioso, il processo di Barcellona rappresenta un punto di svolta nelle relazioni euromediterranee. La nuova relazione regionale si basa su un ampio quadro di relazioni politiche, economiche e sociali tra i partner UE e paesi del Mediterraneo meridionale, con una dimensione parlamentare rappresentata dall'Assemblea parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo (UfM-PA).

A setting sun shines through an olive tree

Il Gruppo PPE ritiene un’avanzata politica di vicinato fondamentale, per contribuire ad una migliore comprensione tra l'UE e i suoi partner mediterranei. Siamo favorevoli a una politica mediterranea basata sulla solidarietà in grado di soddisfare le molteplici sfide di pace, stabilità, immigrazione clandestina, lotta al terrorismo, sicurezza, comprensione reciproca e rispetto dei diritti umani.

Lavoriamo con i nostri partner mediterranei per individuare le priorità in settori quali la migrazione, religione, protezione dell'ambiente, istruzione e formazione. Lavoriamo anche per la partecipazione delle donne nella vita economica, politica e sociale, per l’accesso delle donne all'istruzione e cure mediche e progetti e programmi orientati verso le donne.

Il nostro Gruppo di Lavoro PPE sulla politica mediterranea è impegnato a soffiare vita politica fresca nelle relazioni euromediterranee. Si incontra regolarmente con gli ambasciatori dei paesi mediterranei, funzionari delle competenti istituzioni dell'UE e con esperti per valutare le attività del Gruppo in relazione l'AP-UpM e rafforzare le nostre relazioni politiche con i partiti e gruppi del Mediterraneo meridionale con simili posizioni politiche e valori. Organizziamo anche conferenze, audizioni e missioni esplorative nei paesi della regione.

Pubblicazioni

Ultime notizie