LE OPINIONI ESPRESSE QUI SONO QUELLE DELLA DELEGAZIONE NAZIONALE, CHE NON RIFLETTONO SEMPRE QUELLE DEL GRUPPO NEL SUO INSIEME

Bruxelles, venerdì 21 febbraio - «La visita in Italia che ho proposto alla Commissione Industria (ITRE) del Parlamento UE rilancia la leadership dell’Europa nel settore aerospaziale. L’Europa vive una fase di grande difficoltà, le divisioni e il gioco al ribasso sul bilancio pluriennale ne sono l’ennesima conferma. Proponendo un aumento del budget a 1,3% del Pil, il Parlamento UE, unica istituzione eletta direttamente dai cittadini, sta invece dimostrando la volontà di reagire senza incertezze alle sfide globali che abbiamo di fronte. In questo senso, sono segnali importantissimi sia la determinazione dell’Eurocamera nel difendere gli investimenti nel settore Spazio, che la decisione dei colleghi deputati della Commissione Industria di accogliere positivamente la proposta che ho avanzato, in quanto relatore del Programma spaziale, di visitare, a partire da lunedì 24 febbraio e fino a mercoledì 26 febbraio, le eccellenze dell’industria aerospaziale e della ricerca universitaria italiana tra Lombardia e Piemonte». E’ quanto dichiara l’eurodeputato di Forza Italia-PPE Massimiliano Salini, relatore del Programma spaziale UE.

«Nella tre giorni della visita della Commissione ITRE - sottolinea Salini - toccheremo con mano quanto è prezioso, per tutta Europa, in termini di innovazione tecnologica, sviluppo economico e crescita di occupazione di qualità, il contributo dei nostri imprenditori, dei giovani studenti e dei nostri ricercatori; avremo l’occasione di cogliere con assoluta evidenza perché è fondamentale che l’UE non tagli i finanziamenti destinati allo Spazio, settore che testimonia le enormi potenzialità di leadership dell’Europa nella difesa, nella sicurezza e nella lotta ai cambiamenti climatici».

NOTA AGLI EDITORI

Il Gruppo PPE è il più grande gruppo politico al Parlamento Europeo con 187 deputati provenienti da tutti gli Stati membri

Altri contenuti collegati