Maggiore cooperazione e scambio dati a livello UE fondamentali per la lotta al terrorismo

Questo contenuto è disponibile anche in

I deputati dei parlamenti nazionali e del Parlamento Europeo appartenenti al Gruppo PPE si sono incontrati per discutere come affrontare questioni quali il terrorismo internazionale e la crisi dei profughi. Molti degli interventi hanno sottolineato la necessità di maggiore cooperazione a livello UE, per esempio in termini di scambio dati fra i servizi di intelligence nazionali.

Secondo la vice presidente del Gruppo PPE Ester de Lange la minaccia del terrorismo è meno prevedibile di quella della Guerra Fredda in passato. Invece di custodire informazioni segrete come accadeva in quel periodo, i Paesi UE devono cambiare modo di pensare, scambiando informazioni e procedendo ad analisi comuni. In questo modo si spera che l'Europa potrà impedire potenziali attacchi terroristici.

Cosa promuoviamo