Eliminare le discriminazioni basate sul genere

La Commissione è competente per la definizione, la promozione e la tutela dei diritti della donna in Europa e nel mondo e per la politica in materia di pari opportunità. Rientra in questo ambito la lotta per l'uguaglianza tra uomini e donne sul mercato del lavoro e nel trattamento loro riservato sul luogo di lavoro, attraverso il bilanciamento tra tempo lavorativo e tempo familiare e l'introduzione di regimi di lavoro flessibili che prevedono diverse tipologie di congedo o l'accesso ai servizi di custodia e assistenza.

Questa Commissione si occupa anche dell'attuazione orizzontale del principio della parità di genere in tutti i settori programmatici dell'UE, con la creazione di pari opportunità nell'istruzione, il rafforzamento del potenziale delle donne delle aree rurali, la promozione delle TIC e della digitalizzazione, l'incoraggiamento dell'imprenditoria femminile e la trattazione delle tematiche connesse alla salute e al benessere delle donne.

In linea generale, le preoccupazioni del Gruppo PPE riguardano il divario retributivo, l'indipendenza economica delle donne, la povertà femminile, la sottorappresentazione delle donne nelle sedi decisionali, la tratta e la violenza contro le donne e le ragazze. Siamo per la piena uguaglianza tra uomini e donne, in termini di salari, di pensioni e di evoluzione della carriera, in ogni Stato membro.

Il Gruppo PPE chiede misure mirate volte ad aumentare i tassi di occupazione femminile al fine di combattere il persistente divario occupazionale di genere che tuttora si attesta all'11,5 % e per sfruttare appieno il potenziale di competenze e capacità delle donne nel mercato del lavoro. Ci siamo inoltre impegnati a combattere tutte le forme di violenza contro le donne e le ragazze, per garantire che le vittime siano protette e che i responsabili siano puniti.

In corso

Altri contenuti collegati

Inizio pagina