Influenzare gli aiuti allo sviluppo dell'UE

Sul piano pratico, la commissione è responsabile di definire la dotazione dei finanziamenti destinati agli aiuti UE e di controllare la Commissione, il Servizio europeo per l'azione esterna e tutti coloro che utilizzano i finanziamenti di aiuto UE. Essa intrattiene un dialogo politico periodico, sia a livello bilaterale che nel quadro delle organizzazioni internazionali e sedi interparlamentari interessate, promuovendo i valori democratici, il buon governo e i diritti umani nei paesi in via di sviluppo.

Inoltre, si adopera strenuamente per migliorare il coordinamento tra i paesi donatori e le agenzie, compresi gli accordi di cooperazione con i paesi in via di sviluppo. Il Gruppo PPE ha contribuito a sviluppare le procedure per offrire assistenza finanziaria ai paesi terzi.

Oltre l'aiuto finanziario

Per il Gruppo PPE, l'eliminazione della povertà deve restare al centro della politica di sviluppo europea. Puntiamo a concentrare gli aiuti sui paesi più poveri e fragili, in cui la povertà estrema è molto diffusa e gli aiuti possono sortire i massimi effetti.

Tuttavia, poiché gli aiuti di per sé non garantiranno sviluppo, vogliamo fare di più: anche la promozione della pace, dei diritti umani, della democrazia, della buona governance, nonché dello sviluppo sociale, economico e ambientale sostenibile rappresenta una priorità chiave per noi. Abbiamo periodicamente invitato ad adottare misure concrete per rendere le politiche interne dell'UE in materia di migrazione, commercio, finanza, agricoltura e ambiente compatibili con gli obiettivi di sviluppo globale, come ad esempio gli obiettivi di sviluppo del millennio delle Nazioni Unite.

Il Gruppo PPE ha dato il via libera al Fondo europeo per lo sviluppo sostenibile, che mira ad affrontare le cause profonde della migrazione fornendo 3,3 miliardi di euro sotto forma di prestiti e garanzie per mobilitare 44 miliardi di euro di investimenti privati in zone a rischio, principalmente in Africa, ma anche nei Balcani occidentali e in Medio Oriente.

In corso

Altri contenuti collegati

Inizio pagina